Planning per le pulizie di casa

Nel lavoro come nella vita ci vuole organizzazione, e questo vale anche, a maggior ragione, per le pulizie di casa.
Una routine che può risultare meno noiosa se si affrontano i vari compiti con un minimo di pianificazione, ovviamente ognuno a seconda delle esigenze della propria famiglia e del proprio stile di vita.


Punto primo: non dimenticate mai di aerare bene i locali appena svegli, anche d’inverno. Punto secondo: rifate i letti, basta poco per essere più ordinati. Terzo: pulite il bagno e i sanitari tutti i giorni. E già così siamo a buon punto.
Alcuni consigli: non lasciate stoviglie sporche nel lavello della cucina da un giorno all’altro (lo sapevate che proprio lì prolificano fino a 10mila batteri ogni centimetro quadrato?), non dimenticate il bucato sporco e programmate le lavatrici sul ciclo notturno in modo da poter stendere al mattino dopo. 


E ora veniamo al clou. La polvere. E’ decisamente meglio usare l’aspirapolvere piuttosto che la scopa (la polvere la solleva ma ahimè non la elimina) Con che frequenza passarla? Se avete bimbi o animali domestici è preferibile farlo tutti i giorni. Ma di questo parleremo più approfonditamente nel prossimo post… 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *